AGI – Éripreso davanti alla Corte d’assise d’appello di Perugia il processo bis a carico di Innocent Oseghale, ritenuto responsabile dell’omicidio della diciottenne Pamela Mastropietro, avvenuto a Macerata il 30 gennaio 2018. L’imputato assiste all’udienza. Al suo arrivo in tribunale, parenti e amici della ragazza, erano in attesa fuori della Corte d’appello.

Uno dei due testimoni chiamati a deporre ha comunicato il suo impedimento per motivi di salute. La corte si è ritirata per decidere sull’opportunità di consentire le riprese tv durante l’udienza.

L’imputato è stato condannato in via definitiva per il delitto, mentre la Cassazione ha inviato gli atti a Perugia per quanto riguarda l’accusa di violenza sessuale. Contestazione che, per la procura generale, “può dirsi certa”. Lo scorso 23 novembre, i giudici di Perugia avevano deciso di rinnovare l’istruttoria, sentendo come testimoni due uomini con cui Pamela aveva avuto rapporti sessuali protetti dopo essersi allontanata dalla comunità terapeutica di Corridonia e prima di incontrare Oseghale. 

Fonte: Agi.it

Di Antonio Signoriello

Sono Antonio Signoriello, Blogger ed Esploratore di notizie in rete. "Il blogger è una persona che si occupa di un blog perché qualcuno glielo chiede oppure, ed aggiungerei che sfortunatamente è il caso più frequente, perché nessuno glielo chiede" (Nonciclopedia)

Rispondi

× Contattaci subito