AGI – Nei prossimi due fine settimana Cortina d’Ampezzo sarà crocevia dei campioni mondiali dello sci alpino. Prima saranno di scena le donne e poi, inaspettatamente rispetto al calendario iniziale, anche gli uomini. Il Circo bianco farà tappa nell’affascinante località dell’Ampezzano ribattezzata negli anni ‘Regina delle Dolomiti’. 

“Cortina è tutto” come dicono sportivi, imprenditori, politici e vip in genere. A tre anni e qualche settimana dall’inizio dei Giochi olimpici invernali e due anni dopo i Mondiali, a Cortina d’Ampezzo si svolgeranno bene cinque gare, tre femminili e due maschili.

La Federazione Internazionale dello Sci (Fis) ha definito ufficialmente il programma tecnico della tappa femminile che si svolgerà sulla pista ‘Olympia delle Tofane’. Venerdì 20 gennaio si disputerà la discesa libera cancellata a Sankt Anton (ore 10,15), sabato 21 la discesa prevista (ore 10) e domenica 22 il supergigante (ore 11,30).

Un fine settimana all’insegna della velocità pura con le azzurre che arrivano da protagoniste, Federica Brignone e Marta Bassino e su tutte e con Sofia Goggia che dovrebbe essere al cancelletto anche dopo la caduta, senza particolari conseguenze, di ieri a Sankt Anton.

La Coppa femminile resterà nelle Dolomiti perché il 24 e 25 a Plan de Corones nel vicino Alto Adige si terranno due slalom giganti. Il 28 e 29 gennaio a Cortina di svolgeranno due superg maschili rispettivamente il recupero della Val Gardena e di Lake Louise. Quest’ultima decisione è stata presa nei giorni scorsi dalla Fis considerando che prima di queste oggi in gran parte delle località sciistiche sulle Alpi c’era carenza di neve e le elevate temperature non consentivano la produzione di neve artificiale. 

Fonte: Agi.it

Di Antonio Signoriello

Sono Antonio Signoriello, Blogger ed Esploratore di notizie in rete. "Il blogger è una persona che si occupa di un blog perché qualcuno glielo chiede oppure, ed aggiungerei che sfortunatamente è il caso più frequente, perché nessuno glielo chiede" (Nonciclopedia)

Rispondi

× Contattaci subito