AGI – La procura di Roma contesta l’omicidio volontario aggravato dalla premeditazione a Costantino Bonaiuti, il 61enne arrestato dalla polizia dopo l’omicidio di Martina Scialdone, l’avvocato di 35 anni uccisa venerdì sera fuori da un ristorante in viale Amelia, al Tuscolano, a Roma.

I pm di piazzale Clodio a Bonaiuti contestano anche i motivi futili e abietti e di aver agito contro una persona a lui legata sentimentalmente.  Costantino Bonaiuti sarà interrogato, domani alle 12 a piazzale Clodio, dal gip di Roma. L’udienza di convalida è stata notificata al difensore del 61enne. 

Fonte: Agi.it

Di Antonio Signoriello

Sono Antonio Signoriello, Blogger ed Esploratore di notizie in rete. "Il blogger è una persona che si occupa di un blog perché qualcuno glielo chiede oppure, ed aggiungerei che sfortunatamente è il caso più frequente, perché nessuno glielo chiede" (Nonciclopedia)

Rispondi

× Contattaci subito