AGI –  “Un anno e mezzo senza fermarci mai. Elezioni. Impegni politici. Familiari. Qualche preoccupazione di troppo. Tutto qui”. Matteo Richetti, su Facebook, sintetizza così le cause del malore accusato ieri alla Camera e affida ai social una rassicurazione: “Sono già in ripresa e vi ringrazio tutti per la quantità spropositata di affetto che mi state manifestando da ore”.

“Ringrazio tutto il personale sanitario del Gemelli e anche coloro che mi hanno soccorso alla Camera, per la professionalitaà la gentilezza e soprattutto per la pazienza avuta”, aggiunge il capogruppo a Montecitorio del Terzo Polo, accompagnando al testo una foto che ritrae uno spicchio della sua camiciola da degente e il braccio con la cannula per l’accesso venoso.

Fonte: Agi.it

Di Antonio Signoriello

Sono Antonio Signoriello, Blogger ed Esploratore di notizie in rete. "Il blogger è una persona che si occupa di un blog perché qualcuno glielo chiede oppure, ed aggiungerei che sfortunatamente è il caso più frequente, perché nessuno glielo chiede" (Nonciclopedia)

Rispondi

× Contattaci subito