Ben 18 ristoranti in un solo giorno durante il quale ha pranzato e cenato. E non ristoranti qualsiasi, ma tutti stellati Michelin. È il record stabilito da Eric Finkelstein annunciato dal Guinness World Records lo scorso 29 dicembre anche se l’impresa è stata realizzata a fine ottobre.

Il 34enne, residente a Morristown nel New Jersey, ha mangiato insalata di avocado alla griglia, caviale e mirtilli rossi. Poi ostriche, capesante alla griglia e bistecca alla tartara. Il suo conto totale dopo aver sgranocchiato i piatti in una dozzina e mezzo dei ristoranti più richiesti della città è stato di 494 dollari, tasse e mance escluse, secondo l’annuncio dato dal Guinness.

“We started planning 14 months in advance,” -Eric Finkelstein, Dir of Events NFL Operations. @MIASBLIV #SuperBowlLIV @CBSMiami pic.twitter.com/VGHyPokmkl

— RIELLE CREIGHTON (@Rielletvnews)
January 28, 2020

E sebbene Finkelstein abbia stabilito il record in un solo giorno, la pianificazione della sua sfida personale era iniziata più di un anno prima, quando qualcuno in un gruppo alimentare sull’app di social network Discord lo aveva taggato in un post sul record.

Eric Finkelstein started with lunch at Le Pavillon then raced around New York and took his last bite late that night at Noda, his 18th Michelin-star meal.https://t.co/qYXULPOMo9

— The Washington Post (@washingtonpost)
January 9, 2023

Lui ha chiamato e inviato e-mail a dozzine di ristoranti stellati Michelin, spiegando il suo obiettivo e chiedendo informazioni sulle prenotazioni. Ha pubblicato chiamate nei gruppi di social media per trovare testimoni. Ha creato una sequenza temporale per ogni fermata e ha tracciato il suo percorso. E poi i testimoni hanno lavorato a turni mentre lo stesso Finkelstein ha indossato una telecamera per documentare ogni suo morso.

Il 34enne americano non è affatto sicuro di riprovarci, tuttavia per cautelarsi e prenotarsi ha già presentato una domanda per stabilire un altro Guinness World Record, uno di quei record inediti che al momento non ha ancora un suo proprio titolare e che non è stato reso noto. Un modo per continuare a rimanere sulla cresta dell’onda.

Fonte: Agi.it

Di Antonio Signoriello

Sono Antonio Signoriello, Blogger ed Esploratore di notizie in rete. "Il blogger è una persona che si occupa di un blog perché qualcuno glielo chiede oppure, ed aggiungerei che sfortunatamente è il caso più frequente, perché nessuno glielo chiede" (Nonciclopedia)

Rispondi

× Contattaci subito