AGI – L’ascesa al potere di Rishi Sunak ha attirato l’attenzione mediatica non solo perché è il primo premier britannico di origine asiatica e di religione indù. Incuriosisce altrettanto il profilo della moglie, ora neo first lady, la 42enne Akshata Murthy, che non è altro che la figlia del miliardario Narayana Murthy, uno degli uomini d’affari più famosi al mondo, soprannominato il Bill Gates dell’India.

A Londra, Akshata Murthy, erede di una fortuna miliardaria dal momento in cui il padre è in ‘pensione’ dal 2011, è finita sotto i riflettori dei media ad inizio anno quando è venuto fuori che gode dello status fiscale di non domiciliata. In altri termini significa che la moglie di Sunak non doveva pagare alcuna tassa sui suoi guadagni al di fuori del Regno Unito, ma successivamente ha accettato di pagare le tasse nel Paese di residenza sul suo reddito mondiale.

Nonostante l’immensa ricchezza della famiglia, i Murthy hanno origini umili: in una lettera alla figlia, pubblicata nel 2013, suo padre ha ricordato di aver appreso la notizia della sua nascita a Hubli nell’aprile 1980 da un collega perché la famiglia non poteva permettersi un telefono.

“Tua madre ed io eravamo giovani allora e lottavamo per avanzare nelle nostre carriere”, ha scritto Narayana Murthy. A soli pochi mesi Akshata è andata a vivere con i nonni paterni, mentre la madre, Sudha, e il padre erano impegnati per lavoro a Mumbai, dove quest’ultimo ha co-fondato Infosys, società di servizi IT con la quale è diventato uno degli uomini più ricchi dell’India.

I genitori della neo first lady britannica le hanno dato un’educazione rigida, improntata al duro lavoro, senza Tv a casa proprio per spingerla a studiare, leggere, confrontarsi con gli altri e incontrare gli amici.

Al Claremont McKenna College, in California, la figlia del miliardario indiano ha studiato economia e francese, conseguendo il diploma per poi lavorare in Deloitte e Unilever, completando il percorso formativo con un MBA presso la Stanford University.

Risale ai tempi dell’università l’incontro con Sunak, con il quale si è sposata nel 2009, un matrimonio dal quale sono nate due figlie. La sua carriera è iniziata nella finanza in California per poi fondare la sua etichetta di moda, Akshata Designs, la cui prima collezione è stata lanciata nel 2011.

A Vogue India Narayana Murthy ha raccontato di aver lavorato con artisti in remoti villaggi indiani per creare modelli basati su “autenticità, artigianato e protezione di un ricco patrimonio”.

Secondo il quotidiano britannico The Guardian la sua attività nel settore moda è fallita dopo tre anni. Per l’emittente Bbc, uno dei suoi principali interessi commerciali è la filiale londinese di Catamaran Ventures, fondata da lei e dal marito Sunak nel 2013, che investe in start-up.

Sul sito di Companies House, la neo first lady è indicata come direttrice di Digme Fitness, una catena di palestre private. La società è stata messa in amministrazione lo scorso febbraio dopo che i ricavi sono diminuiti durante la pandemia di Covid-19, nonostante abbia ricevuto fondi statali di sostegno alle imprese.

Sul suo profilo LinkedIn viene presentata anche come direttrice di New & Lingwood, che vende abbigliamento maschile di fascia alta. Inoltre, secondo l’ultimo rapporto annuale della società co-fondata dal padre, possiede una partecipazione dello 0,9% in Infosys, che si stima valga circa 700 milioni di sterline.

Akshata Murthy: who is Rishi Sunak’s wife? https://t.co/ngIJ18m1KN

— The Guardian (@guardian)
March 28, 2022

Le sue azioni nella società sono diventate oggetto di controversia in seguito all’invasione russa dell’Ucraina, quando l’azienda è stata sottoposta a pressioni per interrompere le sue attività a Mosca. Più in generale, l’enorme ricchezza della coppia ha portato alcuni a chiedersi se Sunak abbia effettivamente contatti con la gente comune, una critica spesso rilanciata nell’attuale contesto di crisi per l’alto costo della vita.

In passato, alcuni coniugi di primo ministro, tra cui il marito di Theresa May, Philip May, hanno mantenuto un profilo basso sul proprio patrimonio. L’avvocato per i diritti umani Cherie Blair, che ha continuato il suo lavoro ai massimi livelli dopo che il marito Tony è entrato al numero 10, ha invece fatto spesso notizia per il suo impegno nella beneficenza e i suoi contratti per il libro uscito.

Finora Akshata Murthy non sembra aver cercato particolarmente i riflettori dei media, ma è stata comunque coinvolta nelle recenti controversie riguardanti il suo status fiscale. La scorsa estate è stata fotografata assieme ai suoi suoceri durante la corsa alla leadership dei conservatori del marito e ora che Sunak ha raggiunto i massimi livelli della politica britannica, sicuramente i tabloid britannici avranno gli occhi puntati su di lei, anche in veste di first lady miliardaria.

Fonte: Agi.it

Di Antonio Signoriello

Sono Antonio Signoriello, Blogger ed Esploratore di notizie in rete. "Il blogger è una persona che si occupa di un blog perché qualcuno glielo chiede oppure, ed aggiungerei che sfortunatamente è il caso più frequente, perché nessuno glielo chiede" (Nonciclopedia)

Rispondi

× Contattaci subito