AGI – Francesco Bagnaia trionfa nel Gran Premio della Malesia, ma ancora non è matematicamente campione del mondo in virtù di un grande terzo posto conquistato da Fabio Quartararo.

Secondo arriva Enea Bastianini per una doppietta tutta italiana in sella alla Ducati. Si deciderà quindi tutto a Valencia il 6 novembre nell’ultima gara della stagione, con il torinese che ci arriva con 23 punti di vantaggio sul francese della Yamaha. 

Partenza super di Bagnaia e Quartararo, che rispettivamente dalla nona e dodicesima casella si portano in un attimo in seconda e quinta posizione. Resta invece in mezzo al gruppo Aleix Espargaro, molto più in difficoltà rispetto ai rivali e tagliato subito fuori dalle possibilità di vittoria.

Fila tutto liscio fino al settimo giro, quando arriva il primo colpo di scena: Martin si stende mentre era leader della corsa e lascia il primo posto in mano a Pecco Bagnaia, seguito da Bastianini e Quartararo, che con la terza posizione terrebbe aperte le speranze di titolo in vista dell’ultima gara. Dietro al francese però arriva uno scatenato Bezzecchi, ago della bilancia di un finale di stagione incredibile.

Nel frattempo Bastianini supera Bagnaia e si porta in testa, salvo poi riperdere la prima posizione a sette giri dalla fine. Nei restanti giri succede poco altro, Bezzecchi non riesce a prendere Quartararo e gli permette di rimandare il discorso all’ultimo appuntamento.

Bagnaia: “La miglior partenza della carriera”

“Ho fatto la miglior partenza della mia carriera, poi ho preso dei rischi per riuscire a stare davanti. Dietro a Martin stavo stressando toppo le gomme, poi lui è caduto e ho trovato strada libera. Abbiamo fatto un gran lavoro questo weekend, sono davvero contento per tutto il team”. Si esprime così un felice Francesco Bagnaia dopo il successo nel Gran Premio della Malesia.

Il 25enne pilota torinese della Ducati, nonostante la vittoria, non riesce a chiudere i conti per il mondiale in virtù del terzo posto conquistato da Quartararo (sarebbe dovuto arrivare almeno quarto). Si tratta comunque della settima vittoria di una stagione fantastica per il classe ’97 italiano, che a Valencia dovrà difendere 23 punti di vantaggio sul rivale.

Quartararo: “Da troppo non salivo sul podio”

“Era un bel po’ che non salivo sul podio, sono molto fiero di questo risultato e sicuramente non potevo fare di meglio. Ho guidato bene, penso sia stata una delle mie gare più belle della stagione, soprattutto in partenza. Ho fatto di tutto per tenere aperti i giochi”. Questo il commento di Fabio Quartararo al termine del Gran Premio della Malesia. Con il terzo posto conquistato, il francese della Yamaha è riuscito a tener vive le ultime speranze di titolo mondiale, che si deciderà a Valencia il 6 novembre nell’ultimo appuntamento.agnaia.

Fonte: Agi.it

Di Antonio Signoriello

Sono Antonio Signoriello, Blogger ed Esploratore di notizie in rete. "Il blogger è una persona che si occupa di un blog perché qualcuno glielo chiede oppure, ed aggiungerei che sfortunatamente è il caso più frequente, perché nessuno glielo chiede" (Nonciclopedia)

Rispondi

× Contattaci subito