AGI – Sono andate avanti per tutta la notte, senza alcun esito, le ricerche del corpo della bimba di due settimane finita in acqua ieri pomeriggio nel ribaltamento del barcone su cui viaggiava insieme ai genitori. Le motovedette di Capitaneria di porto e Guardia di finanza hanno scandagliato lo specchio di acque attorno al luogo del naufragio, nei pressi dell’isolotto di Lampione, ma della bambina, finora, non c’è traccia. Ad essere tratti in salvo dopo il ribaltamento del mezzo che li ha fatti finire in mare sono stati 39 uomini, 25 donne e 8 minori originari di Sierra Leone, Guinea, Nigeria, Ghana e Mali. A dare l’allarme sono stati i genitori.

Fonte: Agi.it

Di Antonio Signoriello

Sono Antonio Signoriello, Blogger ed Esploratore di notizie in rete. "Il blogger è una persona che si occupa di un blog perché qualcuno glielo chiede oppure, ed aggiungerei che sfortunatamente è il caso più frequente, perché nessuno glielo chiede" (Nonciclopedia)

Rispondi

× Contattaci subito