AGI – Il centrodestra sale al Qurinale per le consultazioni sulla formazione del doverno.Il primo ad arrivare è stato Silvio Berlusconi e giovedì sera il centrista Lupi aveva annunciato che sarebbe stata solo la premier in pectore Meloni a parlare al termine delle consultazioni.

In FI, però, si sottolinea che non ci sono stati contatti diretti e che, quindi, non è escluso che Berlusconi possa intervenire una volta terminato il colloquio con il Capo dello Stato.

Manca così un accordo per ora sul ‘percorso’ e sui contenuti del faccia a faccia che i leader, accompagnati dai rispettivi capigruppo, avranno con Sergio Mattarella.

La presidente di Fdi è ottimista. “Domani, insieme a tutta la coalizione del centrodestra, saliremo al Quirinale per le consultazioni con il Presidente della Repubblica Mattarella. Siamo pronti a dare all’Italia un governo che affronti con consapevolezza e competenza le urgenze e le sfide del nostro tempo”, scrive sui social Meloni.

“Bisogna pensare a quello che serve al Paese, basta polemiche”, osserva un ‘big’ di Fdi. Ma i nodi sul tavolo non sono sciolti. Berlusconi continua a ritenere che il dicastero della Giustizia dovrebbe toccare a un esponente di Forza Italia, ma il presidente di Fdi per il ruolo di Guardasigilli pensa all’ex magistrato Nordio che, tra l’altro, ieri ha avuto un colloquio proprio con il Cavaliere.

I rapporti tra Fdi e FI restano dunque tesi, il sostegno all’esecutivo non è incondizionato per il presidente azzurro che punta ad un esecutivo di centrodestra, considerata la volontà degli elettori, ma chiede pari trattamento: “Il centro-destra è fatto di tre forze politiche, ognuna delle quali è numericamente e politicamente essenziale alla vita del futuro governo”.

Tajani (che partecipa alle consultazioni) dovrebbe andare alla Farnesina, nonostante il pressing dell’opposizione a non assegnare ad un esponente azzurro il ministero degli Esteri. Salvini andrà alle Infrastrutture, Calderoli agli Affari regionali.

L’operazione riguardante la ‘riappacificazione’ in FI passa in ogni caso pure dal segnale lanciato da Berlusconi che, ha spiegato in una nota, non potendo partecipare al vertice del Ppe, ha delegato “il vicepresidente Antonio Tajani a rappresentare la posizione mia personale e di tutta Forza Italia”.

Fonte: Agi.it

Di Antonio Signoriello

Sono Antonio Signoriello, Blogger ed Esploratore di notizie in rete. "Il blogger è una persona che si occupa di un blog perché qualcuno glielo chiede oppure, ed aggiungerei che sfortunatamente è il caso più frequente, perché nessuno glielo chiede" (Nonciclopedia)

Rispondi

× Contattaci subito