AGI – Instagram, società controllata da Meta, sta lavorando ad una funzione che ha l’obiettivo di consentire agli utenti di bloccare le foto di nudo non richieste nei loro messaggi diretti. “Nudity protection” sarà un’impostazione della privacy opzionale, simile alla funzione “Parole nascoste” (Hidden Words) lanciata lo scorso anno, che filtra i messaggi contenenti linguaggio offensivo.

Utilizzando l’apprendimento automatico, Instagram impedirà la consegna di immagini di nudo. Inoltre, l’azienda non visualizzerà o archivierà nessuna delle immagini. Quando riceviamo una foto “sospetta” e contenente nudo, secondo le prime indiscrezioni, ci verrà proposta coperta: a quel punto possiamo decidere noi se visualizzarla o meno. Di fatto un filtro. Come riportato da The Verge, secondo Meta questi controlli utente opzionali aiuteranno le persone a proteggersi dalle foto di nudo e da altri messaggi indesiderati. 

Secondo un rapporto pubblicato all’inizio di quest’anno dal Center for Countering Digital Hate, un’organizzazione no-profit britannica, gli strumenti di Instagram a oggi non sono riusciti ad agire sul 90% dei messaggi diretti indesiderati basati su immagini e sono risultati inefficaci anche su quelli unicamente verbali. L’anno scorso il Pew Research Center ha pubblicato un rapporto secondo il quale il 33% delle donne sotto i 35 anni ha subito molestie sessuali online.

Fonte: Agi.it

Di Antonio Signoriello

Sono Antonio Signoriello, Blogger ed Esploratore di notizie in rete. "Il blogger è una persona che si occupa di un blog perché qualcuno glielo chiede oppure, ed aggiungerei che sfortunatamente è il caso più frequente, perché nessuno glielo chiede" (Nonciclopedia)

Rispondi