AGI – I combattimenti vicino la centrale nucleare di Zaporizhzhia comportano “ogni giorno il rischio di un incidente radioattivo” che “avrebbe conseguenze catastrofiche per l’intero continente europeo”. Lo ha dichiarato il rappresentante della Russia alle Nazioni Unite, Vasily Nebenzya, durante la riunione del Consiglio di Sicurezza dell’Onu. “La situazione si è ulteriormente deteriorata, gli ucraini bombardano il territorio della centrale praticamente ogni giorno”, ha affermato il diplomatico, secondo il quale i soldati della quarantaquattresima brigata d’artiglieria ucraina stanno colpendo i dintorni della struttura con obici da 150 millimetri.

Con i bombardamenti nei dintorni della centrale nucleare di Zaporizhzhia, l’Ucraina “sta tenendo i cittadini europei ostaggio di un ricatto nucleare”, ha aggiunto Nebenzya.

Secondo il diplomatico russo, le azioni attribuite da Mosca a Kiev sono una conseguenza della “criminale accondiscendenza” dei sostenitori occidentali dell’Ucraina, i quali “continuano a vivere in una realta’ parallela dove i russi si bombardano da soli la centrale che stanno difendendo”. Nebenzya ha poi smentito nuovamente le voci su maltrattamenti commessi dai militari russi ai danni del personale ucraino della centrale e ha assicurato che nell’infrastruttura “c’è un’atmosfera salutare e collaborativa”.

Il rappresentante russo ha poi negato ancora una volta che le forze di Mosca nascondano armi pesanti nel territorio della centrale e ha auspicato che l’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica possa inviare una sua missione presso la centrale “nell’immediato futuro” allo scopo di “appurare la verita’”

Fonte: Agi.it

Di Antonio Signoriello

Sono Antonio Signoriello, Blogger ed Esploratore di notizie in rete. "Il blogger è una persona che si occupa di un blog perché qualcuno glielo chiede oppure, ed aggiungerei che sfortunatamente è il caso più frequente, perché nessuno glielo chiede" (Nonciclopedia)

Rispondi