AGI – L’illustratore britannico, Raymond Briggs, il cui libro “Il pupazzo di neve” ha incantato generazioni di bambini in tutto il mondo, è morto all’età di 88 anni. “Sappiamo che i libri di Raymond hanno toccato milioni di persone in tutto il mondo, che saranno rattristate nell’apprendere questa notizia”, si legge in un comunicato della sua famiglia.

“The Snowman”, un volume senza testi pubblicato nel 1978, delicatamente disegnato con matite colorate, ha venduto 5,5 milioni di copie in tutto il mondo e nel 1982 fu adattato come film d’animazione per il grande schermo. Il protagonista è un ragazzino dai capelli rossi che costruisce un pupazzo di neve, il quale prende vita.

Il primo grande successo di Briggs fu “Sacred Santa Claus” (1973), dove Babbo Natale è un vecchio irascibile che odia il freddo e la neve e trova molto difficile consegnare regali. “Fungus the Bogeyman”, un altro classico del 1977, presenta una creatura sgradevole afflitta da ansie esistenziali e ispirata allo stesso autore, che all’epoca si descriveva come un “uomo di mezza età miserabile, disilluso e depresso”. Più recentemente, nel 2019, Raymond Briggs ha evocato l’invecchiamento e la morte nel malinconico “Time for Lights Out”.

Fonte: Agi.it

Di Antonio Signoriello

Sono Antonio Signoriello, Blogger ed Esploratore di notizie in rete. "Il blogger è una persona che si occupa di un blog perché qualcuno glielo chiede oppure, ed aggiungerei che sfortunatamente è il caso più frequente, perché nessuno glielo chiede" (Nonciclopedia)

Rispondi