AGI – L’esercito cinese ha iniziato le esercitazioni militari nel mare che circonda Taiwan. Lo ha detto l’emittente statale CCTV. “Dalle 12:00 di oggi (ore 6 italiane) alle 12:00 del 7 agosto, si svolgerà un’importante esercitazione militare dell’Esercito Popolare di Liberazione”, ha dichiarato la CCTV in un post sui social media che includeva una mappa di Taiwan. 

Le forze armate di Taiwan si stanno preparando “alla guerra senza cercare la guerra”, mentre la Cina ha iniziato le più grandi manovre militari della storia intorno all’isola. “Il Ministero della Difesa nazionale sottolinea che si atterra’ al principio di prepararsi alla guerra senza cercare la guerra”, si legge in un comunicato.

Borrell, attività militari Cina “aggressive”

“Non è giustificato usare una visita come pretesto per un’attività militare aggressiva nello stretto di Taiwan. È normale e corretto che i legislatori dei nostri Paesi viaggino a livello internazionale. Invitiamo tutte le parti a mantenere la calma, a esercitare la moderazione e ad agire con trasparenza”. Lo scrive su Twitter il capo della diplomazia Ue Josep Borrell, da Phnom Penh, in occasione di una riunione dei ministri degli Affari esteri dell’Asean.

There is no justification to use a visit as pretext for aggressive military activity in the Taiwan Strait. It is normal and routine for legislators from our countries to travel internationally.

We encourage all parties to remain calm, exercise restraint, act with transparency. https://t.co/b760G8L0J4

— Josep Borrell Fontelles (@JosepBorrellF)
August 4, 2022

Presidente Taiwan, grazie al G7 per il suo sostegno alla pace

“Grazie al G7 per il sostegno alla pace e alla stabilità della regione. Taiwan è impegnata a difendere lo status quo e la nostra democrazia faticosamente conquistata. Lavoreremo con i partner che la pensano allo stesso modo per mantenere libera e aperta” la regione dell’Indo-pacifico. Lo scrive su Twitter il presidente di Taiwan Tsai Ing-wen. 

Il sito web del Ministero della Difesa di Taiwan ha subito attacchi informatici ed è andato temporaneamente offline. Lo ha comunicato lo stesso ministero, aggiungendo che sta lavorando a stretto contatto con altre autorità per migliorare la sicurezza informatica mentre le tensioni con la Cina aumentano.

Asean, tensioni potrebbero causare conflitto aperto

Le tensioni su Taiwan potrebbero causare un “conflitto aperto”. È l’avvertimento lanciato in occasione della riunione ministeriale annuale tra l’Ue e l’Associazione delle Nazioni del Sud-Est Asiatico (Asean) che è in corso in Cambogia, a Phnom Penh. I ministri degli Esteri dell’Asean si dicono quindi “preoccupati” dalle annunciate manovre militari su larga scala di Pechino intorno all’isola.

In una dichiarazione congiunta, i ministri spiegano che “l’Asean è preoccupata per l’instabilità internazionale e regionale, in particolare per i recenti sviluppi nell’adiacente regione dell’Asean, che possono portare a errori di calcolo, a seri confronti, a conflitti aperti e a conseguenze imprevedibili per le grandi potenze”.

Fonte: Agi.it

Di Antonio Signoriello

Sono Antonio Signoriello, Blogger ed Esploratore di notizie in rete. "Il blogger è una persona che si occupa di un blog perché qualcuno glielo chiede oppure, ed aggiungerei che sfortunatamente è il caso più frequente, perché nessuno glielo chiede" (Nonciclopedia)

Rispondi