AGI – Con il crono di 9″86 lo statunitense Fred Kerley vince l’oro nei 100 metri ai Mondiali di Atletica in corso a Eugene.

Tutto americano il podio: argento a Marvin Bracy (9″88), bronzo a Trayvon Bromell (9″88).

Solo quarto il giamaicano Oblique Seville (9″97).

Senza il campione olimpico italiano Marcell Jacobs, costretto alla resa dal riacutizzarsi di un infortunio, Fred Kerley ha onorato i favori del pronostico lasciandosi alle spalle Bracy e Bromell (9.88), divisi da un solo millesimo di secondo.

Con il pubblico che scandiva “U-s-a, U-s-a”, gli atleti di casa hanno ottenuto la tripletta che sognavano, la prima sui 100 metri dal 1991 (quando i Mondiali dei 100 furono vinti da Lewis davanti a Burrell e Mitchell). “L’abbiamo annunciato e l’abbiamo fatto”, ha gridato Kerley al microfono dello stadio, prima di definirsi “orgoglioso” del suo successo, lui che fin qui aveva brillato soprattutto nei 400 metri, distanza sulla quale ha vinto il bronzo ai Mondiali a Doha nel 2019

Vicecampione olimpico a Tokyo, Kerley non ha potuto cercare l’agognata rivincita contro Jacobs, messo ko da una contrattura al culmine di una stagione sin qui decisamente complicata.

Alle spalle di Kerley, che sarà al via anche nei 200, Bracy, alla sua prima medaglia all’aperto (lui che è uno specialista indoor) e 
e Bromell, al suo secondo bronzo mondiale dopo che una serie di gravi infortuni gli erano quasi costati la carriera.

Fonte: Agi.it

Di Antonio Signoriello

Sono Antonio Signoriello, Blogger ed Esploratore di notizie in rete. "Il blogger è una persona che si occupa di un blog perché qualcuno glielo chiede oppure, ed aggiungerei che sfortunatamente è il caso più frequente, perché nessuno glielo chiede" (Nonciclopedia)

Rispondi