AGI – Secondo le prime indiscrezioni una delle due tracce di analisi del testo è Giovanni Pascoli: la poesia è ‘La Via Ferrata, tratta dalla raccolta poetica Myricae. L’altra proposte è la novella “Nedda. Bozzetto Siciliano” di Verga, di cui quest’anno ricorre il centenario dlela morte.

Per l’analisi e produzione di un testo argomentativo una delle tracce scelte dal ministero è un testo tratto da Gherardo Colombo e Liliana Segre “La sola colpa di essere nati”, in cui la senatrice a vita racconta la sua espulsione dalla scuola statale per effetto delle leggi razziali.

Da analizzare anche il discorso del premio Nobel per la Fisica Parisi.

Agli studenti vengono proposte sette tracce di tre diverse tipologie: analisi e interpretazione del testo letterario, analisi e produzione di un testo argomentativo, riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità. I ragazzi hanno a disposizione 6 ore.

In un’intervista al Corriere della Sera, il ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi, ha raccomandato alla Commissione di non usare il bilancino. “Abbiamo cercato di dare ai ragazzi degli spunti di riflessione a partire da un argomento o da un autore. Non è tanto importante che dimostrino di aver studiato, ma che sappiano argomentare il loro punto di vista con un uso appropriato e responsabile delle parole, perchè ogni parola è un monumento. L’esame serve per valutare la maturazione di una persona, la sua capacità di rendersi responsabile di un pensiero anche critico”, ha detto Bianchi.

Il ministro ha sottolineato che “l’esame di maturità non è un test: serve a valutare il percorso svolto dai ragazzi in un periodo particolarmente difficile. E infatti la media dei voti del triennio quest’anno conta fino al 50 per cento sul voto finale. Non serve usare il bilancino. Anche in caso di uno scivolone nello scritto, le commissioni possono essere equilibrate: sono autonome e hanno la responsabilità di valutare la persona”.

Fonte: Agi.it

Di Antonio Signoriello

Sono Antonio Signoriello, Blogger ed Esploratore di notizie in rete. "Il blogger è una persona che si occupa di un blog perché qualcuno glielo chiede oppure, ed aggiungerei che sfortunatamente è il caso più frequente, perché nessuno glielo chiede" (Nonciclopedia)

Rispondi