AGI – In Ucraina “abbiamo a che fare con persone estranee a qualsiasi autorità”. Alexei Paramonov, direttore del Primo Dipartimento europeo del ministero degli Esteri russo, spiega in un’intervista a Rio Novosti, la mediazione del Vaticano nella guerra.

Mosca, ha sottolineato Paramonov, accoglie con favore gli sforzi provenienti dalla Santa Sede nella guerra in Ucraina e parla di un dialogo “aperto, riservato” e fiducioso su una serie di argomenti.

Quanto a Kiev, “abbiamo ripetutamente osservato con quale facilità e con quale cinismo la neoelite ucraina, alla ricerca di un profitto momentaneo e nel tentativo di rimanere al potere, viola promesse e obblighi, commette pericolose provocazioni, sacrifica la sicurezza dei cittadini sia dell’Ucraina e Russia”.

Fonte: Agi.it

Di Antonio Signoriello

Sono Antonio Signoriello, Blogger ed Esploratore di notizie in rete. "Il blogger è una persona che si occupa di un blog perché qualcuno glielo chiede oppure, ed aggiungerei che sfortunatamente è il caso più frequente, perché nessuno glielo chiede" (Nonciclopedia)

Rispondi