AGI – Inghilterra ed Italia non vanno oltre uno 0-0 nella terza giornata di Nations League. Nonostante la chiusura a reti inviolate, però, al Molineux Stadium di Wolverhampton il match è godibile e ricco di palle gol, in particolare nella prima frazione. Situazione di classifica che quindi non cambia nel Gruppo 3, visto il contemporaneo pareggio tra Ungheria e Germania: la squadra di Mancini comanda a quota 5, gli ungheresi sono secondi a 4 punti, seguiti da tedeschi ed inglesi rispettivamente a 3 e 2 punti.

L’avvio di gara è scoppiettante, con occasioni sia da una parte che dall’altra: la prima è per gli azzurri con Frattesi, che riceve da Pellegrini ma indirizza il destro a lato di un soffio; dall’altra parte invece rispondono gli inglesi con Mount, sfortunato nel colpire una traversa dopo il servizio di Sterling.

Al 25′ torna a farsi vedere di nuovo pericolosamente l’Italia, ad un passo dal vantaggio con Tonali, murato provvidenzialmente da Ramsdale sul cross di Di Lorenzo. Il portiere inglese è attento anche sulla conclusione dal limite di Pessina a ridosso dell’intervallo, potente ma centrale e alzata in corner.

Ad inizio ripresa la squadra di Mancini perde ritmo e lucidità, lasciando campo all’Inghilterra che al 52′ fallisce il vantaggio con Sterling: l’attaccante del City riceve da James a due passi dalla porta sguarnita, calciando però incredibilmente alto. Per il resto non succede molto altro, i cambi operati dai due tecnici non stravolgono le carte in tavola e al triplice fischio resiste lo 0-0. 

Fonte: Agi.it

Di Antonio Signoriello

Sono Antonio Signoriello, Blogger ed Esploratore di notizie in rete. "Il blogger è una persona che si occupa di un blog perché qualcuno glielo chiede oppure, ed aggiungerei che sfortunatamente è il caso più frequente, perché nessuno glielo chiede" (Nonciclopedia)

Rispondi