AGI – Per la Food and Drug Administration, miocarditi sono potenzialmente collegate all’uso del vaccino anti Covid 19 Novavax. Novavax è autorizzato in diversi paesi, tra cui l’Europa.

Negli Stati Uniti, un comitato indipendente martedì prossimo valuterà su richiesta della Fda i dati di un trial clinico sul Novavax e formulerà le sue raccomandazioni. Intanto, l’agenzia ha reso pubblico un lungo documento di analisi di questi risultati, così come aveva fatto per gli altri tre vaccini poi autorizzati, e le azioni Novavax hanno perso il 20% alla borsa di New York.

Il vaccino è efficace al 90% dei casi nei trial conclusi prima del manifestarsi della variante Omicron.

Ma 6 casi di miocarditi e infiammazioni nel muscolo cuore sono emersi nel gruppo che aveva ricevuto il vaccino, contro un solo caso in quello in cui era stato somministrato il placebo. Cinque casi, poi, si sono registrati a una settimana dalla somministrazione. Al trial avevano partecipato 40mila persone.

Un rischio basso di miocarditi era stato identificato dopo le somministrazioni di Pfizer o Moderna, soprattutto in giovani uomini o adolescenti.

Ma la Fda ha sottolineato che durante i trial clinici di questi due vaccini con Rna messaggero, nessun caso era stato rilevato, mentre il rischio sembra alto con Novavax. La compagnia ha risposto che ritiene “ci sono insufficienti prove per stabilire una nesso causale” tra vaccino e miocardite, e che e’ normale vedere eventi di miocardite in un campione cosi’ ampio come quello su cui sono stati condotti i trial. 

Fonte: Agi.it

Di Antonio Signoriello

Sono Antonio Signoriello, Blogger ed Esploratore di notizie in rete. "Il blogger è una persona che si occupa di un blog perché qualcuno glielo chiede oppure, ed aggiungerei che sfortunatamente è il caso più frequente, perché nessuno glielo chiede" (Nonciclopedia)

Rispondi