AGI – Il passaggio di petroliere per il Canale di Suez ha segnato un aumento del 25,8% ad aprile sul corrispondente mese del 2021; l’incremento è stato del 12% per le navi gasiere. I dati sono stati resi noti dall’Autorità egiziana che sovrintende al Canale di Suez. Gli introiti del Canale, nel mese scorso, sono stati pari a 629 milioni di dollari con un aumento del 13,6% sull’aprile dello scorso anno, equivalenti al suo massimo storico.

L’incremento riguarda il numero di imbarcazioni che hanno attraversato il canale (1.929 contro 1.814 dell’aprile 2021) e il tonnellaggio (114,5 milioni con una crescita del 3,9%). L’aumento degli introiti discende inoltre dal rincaro delle tariffe sulle navi gasiere, scattato dal primo marzo scorso, e dall’abolizione dal 15 dello stesso mese dello sconto del 25% che si applicava alle imbarcazioni.

Da oggi, un ulteriore rincaro generalizzato è applicato a tutte le tipologie di nave. Nei primi quattro mesi di quest’anno il transito del Canale ha registrato un aumento sul corrispondente periodo del 2021 passando da 6.395 a 7.232 imbarcazioni (+13,1%) e da 401,9 a 427,9 milioni di tonnellate (+6,5%). Incide sul dato il blocco di sei giorni del Canale dal 23 al 29 marzo 2021, per l’incagliamento della nave portacontainer ‘Ever Given’. 

Fonte: Agi.it

Di Antonio Signoriello

Sono Antonio Signoriello, Blogger ed Esploratore di notizie in rete. "Il blogger è una persona che si occupa di un blog perché qualcuno glielo chiede oppure, ed aggiungerei che sfortunatamente è il caso più frequente, perché nessuno glielo chiede" (Nonciclopedia)

Rispondi