AGI – Con i gol di Barak e Caprari, l’Hellas Verona passa 2-1 a Cagliari e lascia nei guai seri i sardi.

Ai rossoblù non basta il sigillo di capitan Joao Pedro ed ora rischia di complicarsi seriamente la situazione di classifica per la squadra di Mazzarri: i sardi restano al momento quartultimi ma solo a +3 da una Salernitana lanciatissima, che lunedì se la vedrà con l’Atalanta prima di ospitare lo stesso Cagliari per uno scontro diretto delicatissimo.

Passano appena otto minuti dal fischio d’inizio e la formazione scaligera passa subito avanti grazie a Barak: il trequartista ceco riceve da Simeone dopo una distrazione difensiva dei sardi e a tu per tu con Cragno non sbaglia.

I rossoblù provano a venir fuori e costruiscono diverse palle gol, colpendo anche due traverse con Altare e Keita, ma sul finire di primo tempo arriva la doccia gelida per la formazione di Mazzarri, che incassa il raddoppio firmato da Caprari.

Il Cagliari però non ne vuole sapere di mollare e ad inizio ripresa torna in partita: ci pensa il solito Joao Pedro a ridare speranza ai suoi segnando con un calcio di punizione dal limite.

Il Verona comunque non si lascia intimorire cercando (invano) con Simeone e Lasagna il varco per riportarsi avanti di due, mentre dall’altra parte non arrivano tanti altri veri pericoli dalle parti di Cragno. Nel finale i sardi tentano gli ultimi disperati assalti ma sono costretti ad uscire dal campo a mani vuote.

Fonte: Agi.it

Di Antonio Signoriello

Sono Antonio Signoriello, Blogger ed Esploratore di notizie in rete. "Il blogger è una persona che si occupa di un blog perché qualcuno glielo chiede oppure, ed aggiungerei che sfortunatamente è il caso più frequente, perché nessuno glielo chiede" (Nonciclopedia)

Rispondi