AGI – Le violente proteste che hanno causato decine di morti in Kazakizstan sono un “tentativo di colpo di stato” guidato da “combattenti armati”.

Lo ha denunciato il presidente kazako, Kassym-Jomart Tokayev. Il presidente ha assicurato che fornirà alla comunità internazionale le prove del “coinvolgimento di terroristi stranieri” nel tentato golpe e che il suo governo è di fronte ad una “aggressione dall’esterno”.

“Non spareremo mai sui manifestanti pacifici”, ha assicurato Tokayev, sottolineando che l'”operazione antiterrorismo prosegue”, ma che è “vicina alla fine”. 

“Sono entrati in azione gruppi di combattenti armati che stavano aspettando il momento giusto. Il loro obiettivo principale è diventato chiaro…è stato un tentato golpe”. 

Fonte: Agi.it

Di Antonio Signoriello

Sono Antonio Signoriello, Blogger ed Esploratore di notizie in rete. "Il blogger è una persona che si occupa di un blog perché qualcuno glielo chiede oppure, ed aggiungerei che sfortunatamente è il caso più frequente, perché nessuno glielo chiede" (Nonciclopedia)

Rispondi