AGI – Pfizer e BioNTech si sono preparati diversi mesi fa per aggiornare il loro vaccino in meno di sei settimane” ed essere quindi pronti a consegnare “le prime dosi in 100 giorni” qualora una variante dovesse dimostrarsi resistente. Lo ha detto un portavoce della società ad AFP.

Il laboratorio tedesco BioNTech, alleato di Pfizer, si aspetta di avere i risultati di un suo studio al più tardi entro due settimane per determinare se la nuova variante rilevata in Sud Africa sia in grado di sfuggire alla protezione del vaccino.

“Abbiamo immediatamente avviato studi sulla variante B.1.1.529”, che “differisce chiaramente dalle varianti già conosciute perché ha mutazioni aggiuntive sulla proteina spike” caratteristica del virus SARS-Cov-2, ha detto la portavoce dell’azienda all’AFP. 

Fonte: Agi.it

Di Antonio Signoriello

Sono Antonio Signoriello, Blogger ed Esploratore di notizie in rete. "Il blogger è una persona che si occupa di un blog perché qualcuno glielo chiede oppure, ed aggiungerei che sfortunatamente è il caso più frequente, perché nessuno glielo chiede" (Nonciclopedia)

Rispondi