Lavoratori fragili uniti per sopravvivere

l gruppo “Lavoratori fragili uniti per sopravvivere” è nato con lo scopo di condividere più informazioni possibili, in questo periodo di pandemia, tra lavoratori cosiddetti fragili (persone con grave disabilità, immunodepressione, patologie oncologiche, in terapia salvavita, con trapianto d’organo, etc. etc.), impossibilitati ad eseguire lavoro agile per mansione.

In questo anno di paure e timori, l’unico Sindacato che ci è stato costantemente accanto e che si è confrontato con noi è lo SNALV Confsal, che ha sempre presentato emendamenti volti a farci tutelare e che continua costantemente ad aiutare anche i lavoratori inidonei alla mansione, dichiarati tali dal medico competente secondo la sorveglianza sanitaria eccezionale, che non è altro che un bluff, dal momento che la malattia “forzata” derivante dal giudizio di inidoneità temporanea assoluta alla mansione rientra nel computo del periodo di comporto.

Con enorme dispiacere abbiamo appreso che il Ministro del Lavoro Orlando non ha convocato il sindacato SNALV Confsal al tavolo tecnico inerente alla riforma del sistema pensionistico.
Spiace constatare questa mancata convocazione, perché siamo certi che Snalv Confsal darebbe un validissimo contributo al Ministero competente anche in merito a proposte per “agevolare” il pensionamento di lavoratori come noi (affetti da patologie oncologiche, disabilità grave, patologie croniche invalidanti) che, per ovvi motivi di salute, è impensabile possano rendere, lavorativamente parlando, delle prestazioni massimali oltre una certa età anagrafica, laddove invece vi sia disponibilità di forza lavoro giovane ed in salute, purtroppo spesso non ancora impiegata.

Ci auguriamo che si possa quanto prima rimediare in tal senso e si dia la giusta considerazione a Snalv Confsal, che per competenze e dedizione all’ascolto dei bisogni di noi lavoratori “speciali” continua a contraddistinguersi.

Comunicato Stampa

Di Antonio Signoriello

Sono Antonio Signoriello, Blogger ed Esploratore di notizie in rete. "Il blogger è una persona che si occupa di un blog perché qualcuno glielo chiede oppure, ed aggiungerei che sfortunatamente è il caso più frequente, perché nessuno glielo chiede" (Nonciclopedia)

Rispondi

× Contattaci subito