Scuola Stornara

L’Ordinanza Ministeriale n. 52 del 03.03.2021, disciplina lo svolgimento degli Esami di Stato conclusivi del primo ciclo per il corrente anno scolastico. Si precisa che, per via della situazione epidemiologica in continua evoluzione, per il corrente anno scolastico, l’Esame di Stato per gli alunni iscritti alle classi III della scuola secondaria di I grado e gli alunni privatisti, si svolgerà come sintetizzato di seguito:

PERIODO DI SVOLGIMENTO: dal 15 giugno 2021 al 24 giugno 2021.

AMMISSIONE ALL’ESAME: per essere ammessi all’esame gli alunni:
● devono aver frequentato almeno ¾ del monte ore annuale personalizzato, fatte salve le eventuali motivate deroghe deliberate dal collegio dei docenti;
● non essere incorsi nella sanzione disciplinare della non ammissione all’esame di Stato prevista dall’art. 4, commi 6 e 9bis, del DPR 249/2998;
● aver raggiunto una adeguata acquisizione dei livelli di apprendimento. Nel caso di parziale o mancata acquisizione dei livelli di apprendimento in una o più discipline, il consiglio di classe può deliberare la non ammissione all’esame conclusivo del primo ciclo.
● In sede di scrutinio viene attribuito il voto di ammissione in base a quanto previsto dall’articolo 6, comma 5, del Dlgs 62/2017.

PROVE D’ESAME: l’esame costa in una prova orale con la realizzazione e presentazione da parte degli alunni di un elaborato inerente la tematica assegnata all’alunno dai docenti della classe, individuata a partire dalle caratteristiche personali e dai livelli di competenza maturati, in una logica di integrazione tra gli apprendimenti.
L’elaborato consiste in un prodotto originale, coerente con la tematica assegnata dal consiglio di classe; può essere realizzato sotto forma di testo scritto, presentazione anche multimediale, mappa o insieme di mappe, filmato, produzione artistica o tecnico-pratica o strumentale per gli alunni frequentanti i percorsi a indirizzo musicale, e coinvolgere una o più discipline tra quelle previste dal piano di studi. L’elaborato potrà coinvolgere una o più discipline e saranno i docenti ad accompagnare gli studenti nella stesura.

TEMPISTICHE:
Entro il 7 maggio 2021: il consiglio di classe, nella opportuna sede collegiale, individua e assegna le tematiche, tenendo conto
∙ delle caratteristiche personali e dei livelli di competenza dell’alunno stesso
∙ dell’opportunità di impiegare conoscenze, abilità e competenze acquisite sia nell’ambito del percorso di studi, sia in contesti di vita personale
∙ della necessità di sviluppare argomenti e/o nuclei tematici in una logica trasversale di integrazione tra discipline
Entro il 7 giugno 2021: consegna da parte degli alunni dell’elaborato al Consiglio di classe.
Dal 15 e entro il 24 giugno 2021. Svolgimento presentazione orale dell’elaborato.

SVOLGIMENTO ESAME : l’esame si svolgerà in presenza , fatte salve le seguenti eccezioni :
a) situazione epidemiologica o disposizioni di autorità competenti;
b) impossibilità ravvisata dal dirigente scolastico o dal presidente di commissione, prima della sessione di esame, di applicare le misure di sicurezza stabilite, in conseguenza alla evoluzione della situazione epidemiologica, previa preventiva comunicazione all’USR per le conseguenti valutazioni e decisioni.
c) Qualora uno più commissari d’esame o candidati siano impossibilitati a seguire i lavori in presenza, inclusa la prova d’esame, per precise disposizioni sanitarie connesse all’emergenza epidemiologica, il Dirigente o presidente della commissione può disporre la partecipazione degli interessati in videoconferenza o modalità sincrona.

FINALITA’ ESAME: L’esame ha come riferimento il profilo finale dello studente secondo le Indicazioni Nazionali per il curricolo e tiene in particolare riferimento le seguenti capacità: argomentazione, risoluzione di problemi, pensiero critico e riflessivo, competenze di ed. civica.
Pertanto, in riferimento ai percorsi didattici declinati nelle unità di apprendimento, saranno valutati i livelli di padronanza della lingua italiana, delle competenze logico-matematiche, delle competenze nelle lingue straniere, d) delle competenze in Educazione Civica.
Durante lo svolgimento della prova, condotta a partire dalla presentazione dell’elaborato, vanno accertati i livelli di padronanza degli obiettivi e dei traguardi previsti dalle Indicazioni nazionali secondo il curricolo di istituto.

ESAMI PER STUDENTI DISABILI / DSA / BES: per gli studenti disabili l’assegnazione dell’elaborato, prova orale e valutazione finale sono definite sulla base del PEI , per gli alunni DSA, sulla base del PDP ; per gli alunni BES formalmente individuati dal consiglio di classe non è prevista alcuna misura dispensativa ma è assicurato l’utilizzo degli strumenti compensativi previsti per le prove di valutazione orali in corso d’anno.

PROVE STANDARDIZZATE ( PROVE INVALSI) E CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE:
Gli alunni partecipano alle prove standardizzate nazionali di italiano, matematica e inglese previste nel caso in cui le condizioni epidemiologiche e le conseguenti determinazioni delle autorità competenti lo consentano. La mancata partecipazione non rileva in ogni caso per l’ammissione all’esame di Stato.
La certificazione delle competenze è redatta durante lo scrutinio finale dal consiglio di classe ed è rilasciata agli alunni che superano l’esame di Stato, ad eccezione degli alunni privatisti per i quali detta certificazionenon è prevista. Per gli alunni che hanno partecipato alle prove standardizzate nazionali la certificazionedelle competenze è integrata dai risultati delle prove standardizzate.

LA VALUTAZIONE FINALE IN DECIMI E’ COSI CALCOLATA: essa deriva dalla media, arrotondata all’unità superiore per frazioni pari o superiori a 0,5 tra il voto di ammissione e la valutazione dell’esame. L’alunno consegue il diploma con valutazione finale di almeno sei /decimi.

ATTRIBUZIONE LODE: è possibile attribuire la lode, con decisione unanime della commissione, in relazione alle valutazioni conseguite nel percorso scolastico del triennio e agli esiti della prova d’esame.

PUBBLICAZIONE ESITI: l’esito dell’esame, con indicazione del punteggio finale conclusivo inclusa la menzione della lode, se attribuita, è pubblicato al termine delle operazioni di scrutini con affissione di tabelloni presso l’istituzione scolastica, distintamente per ogni classe, nonché, distintamente per ogni classe, solo e unicamente nell’area documentale riservata del registro.

SVOLGIMENTO ESAMI DI STATO IN VIDEOCONFERENZA:
i candidati degenti in luoghi di cura od ospedali, o comunque impossibilitati a lasciare il proprio domicilio nel periodo dell’esame, devono inoltrare al Dirigente Scolastico ovvero al presidente della commissione d’esame, qualora fosse inoltrata dopo l’insediamento della Commissione d’esame, motivata e documentata richiesta di effettuazione del colloquio fuori dalla sede scolastica. Il Dirigente Scolastico – o il presidente della commissione – dispone la modalità d’esame in videoconferenza o in altra modalità telematica sincrona.
La modalità in videoconferenza o in altra modalità sincrona è altresì prevista:
a) nel caso in cui le condizioni epidemiologiche e le disposizioni delle autorità competenti lo richiedano;
b) qualora il Dirigente Scolastico prima dell’inizio della sessione d’esame – o, successivamente, il presidente della commissione – ravvisi l’impossibilità di applicare le eventuali misure di sicurezza stabilite, in relazione all’evoluzione della situazione epidemiologica, da specifici protocolli nazionali di sicurezza per la scuola e comunichi tale impossibilità all’USR per le conseguenti valutazioni e decisioni.
Nei casi in cui uno o più commissari d’esame o candidati siano impossibilitati a seguire i lavori in presenza, inclusa la prova d’esame, in conseguenza di specifiche disposizioni sanitarie connesse all’emergenza.

Circ. n. 111 del 31 marzo 2021
Istituto Comprensivo Papa Giovanni Paolo I di Stornara

Di Antonio Signoriello

Sono Antonio Signoriello, Blogger ed Esploratore di notizie in rete. "Il blogger è una persona che si occupa di un blog perché qualcuno glielo chiede oppure, ed aggiungerei che sfortunatamente è il caso più frequente, perché nessuno glielo chiede" (Nonciclopedia)

Rispondi