Si sono tenuti ieri, gioved? 26 novembre 2020, i Consigli di interclasse della Scuola Primaria. Si riportano in sintesi alcuni dei punti trattati, alcuni previsti all’Ordine del Giorno, altri legati a quesiti posti dai rappresentanti dei genitori.
Nel piano formativo iniziale erano previste anche per quest’anno delle uscite didattiche. Ovviamente per la pandemia in corso tali attivit? restano sospese.
Al momento non si sa nulla se classi con dei positivi al Covid-19 (docenti e alunni) rientreranno regolarmente al 2 dicembre 2020 oppure saranno poste in quarantena. Si attendono aggiornamenti a riguardo da parte dell’Asl e/o dalla dirigenza scolastica.
Nelle giornate del 2 e 3 dicembre 2020 si continuer? teoricamente con la didattica in presenza e a distanza. 
Chi ha richiesto con l’apposito modulo la didattica a distanza, pu? tranquillamente rientrare in presenza. E’ permesso anche il contrario.
Dal 4 dicembre 2020, in assenza di ulteriori restrizioni comunali/regionali, si rientrer? tutti in presenza cosi come previsto dall’ultimo DPCM.
In merito ai problemi di connessione nella didattica a distanza dalla rete della scuola, la normativa attuale non prevede da parte del docente l’utilizzo del proprio dispositivo mobile.
Sabato 30 novembre 2020 scade il pagamento dell’assicurazione per alunni, docenti e personale ATA. 
Ai genitori che hanno gi? provveduto al pagamento e a quelli che procederanno nei prossimi giorni, si ricorda di girare la copia al rappresentante di classe. Successivamente sar? quest’ultimo ad inviare all’insegnante coordinatore di classe la lista degli alunni coperti dalla Polizza Assicurativa
Si ricorda che l’importo da pagare ? pari a 4,00 euro annue pro capite. Il numero di conto corrente bancario su cui versare la/e quota/e ? il seguente:
IBAN: IT65 F030 6978 6641 0000 0046 003

Di Antonio Signoriello

Sono Antonio Signoriello, Blogger ed Esploratore di notizie in rete. "Il blogger è una persona che si occupa di un blog perché qualcuno glielo chiede oppure, ed aggiungerei che sfortunatamente è il caso più frequente, perché nessuno glielo chiede" (Nonciclopedia)

Rispondi