Si riporto di seguito il comunicato ai cittadini condiviso dal Primo Cittadino, Rocco Calamita, in cui spiega le ragioni che l’hanno indotto a chiudere tutti i plessi scolastici statali dell’Istituto Comprensivo Papa Giovanni Paolo I di Stornara:

Sono stato costretto a chiudere le scuole statali dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado a causa di un contagio ufficiale di un alunno e altri due di cui sono in attesa di notizie.

Purtroppo si stanno anche verificando casi di positivit? o di sintomatologia Covid all’interno di nuclei familiari, in alcuni casi, con la mancanza di rispetto dell’isolamento previsto e casi in cui nominativi di persone positive non sono pervenuti direttamente dalla ASL, ma per vie traverse, in quanto sono stati effettuati tamponi in laboratori privati e senza comunicarne la positivit? alle autorit? sanitarie.
Comportamenti sicuramente irresponsabili di alcune persone che penalizzano altri!

Chiaramente non ? una decisione che un sindaco prende a cuor leggero, anzi a dire il vero ? l’ultima cosa che avrei voluto fare, ma questa seconda ondata del coronavirus ci sta mettendo sempre pi? a dura prova e dobbiamo fare il possibile per non farci sfuggire la situazione dalle mani, cercando di tutelare la salute degli alunni, dei loro famigliari, dei docenti, del personale ausiliario, ma anche la salute di un piccolo centro dove i bambini e le loro famiglie si muovono e interagiscono.
Tra l’altro, questa ipotesi di chiusura temporanea della scuola in caso di positivit? tra alunni, fu espressa da me in una riunione avutasi, qualche settimana fa, nella Sala Consiliare del Comune, con alcuni rappresentanti dei genitori, tra cui Antonio Signoriello.

Comprendo i disagi che certe decisioni provocano nelle famiglie, ma voglio ricordare che siamo di fronte ad una emergenza sanitaria crescente e che sta provocando un aumento esponenziale di casi positivi.

In questo periodo emergenziale ? fondamentale che tutti comprendiamo che le nostre abitudini devono essere parzialmente sacrificate in nome di un interesse maggiore che ? quello della tutela della propria e altrui salute.
Confido nella responsabilit? e nella collaborazione di tutti per poter uscire quanto prima e soprattutto indenni da questa emergenza.“.
Esprimi il tuo parere attraverso il seguente sondaggio online:

Di Antonio Signoriello

Sono Antonio Signoriello, Blogger ed Esploratore di notizie in rete. "Il blogger è una persona che si occupa di un blog perché qualcuno glielo chiede oppure, ed aggiungerei che sfortunatamente è il caso più frequente, perché nessuno glielo chiede" (Nonciclopedia)

Rispondi