Ieri, nella “Giornata internazionale per i diritti
dell’infanzia e dell’adolescenza
”, se n’? parlato al Consiglio Comunale presso
il Palazzo di Citt? di Stornara del problema sollevato da diversi cittadini in
merito alle AZIONI DI DISCRIMINAZIONI in atto da parte di chi rappresenta la
scuola statale nei confronti degli alunni provenienti dalle quattro scuole dell’infanzia
paritarie
presenti nella piccola cittadina di Capitanata.

A circa 10 giorni dall’ultimo episodio (12 novembre: consegna
del “Certificato delle competenze” ai soli alunni di prima elementare provenienti
dalla scuola dell’infanzia statale), nessuno tra gli alunni e genitori discriminati
(quelli degli alunni provenienti dalle paritarie) ha ricevuto le scuse
da parte dei responsabili
, né pubbliche e tantomeno private! Nessun
commento di conforto e solidariet?
? tantomeno arrivato dalle Istituzioni
politiche preposte, oltre che da
TUTTE le associazione culturali che operano
costantemente all’interno dell’Istituto Comprensivo statale
sui vari progetti
condivisibili o meno sul piano educativo dei nostri figli.

 

Il consigliere di minoranza Luigi Filannino, nella
seduta di ieri pomeriggio, ha chiesto all’assessore della Cultura,
Istruzione e Spettacolo Brigida Andreano, di riferire effettivamente cosa sta
accadendo all’interno della scuola statale…in particolar modo “perché non si
richiede in maniera ferma una parit? di trattamento tra i bambini provenienti
dalla scuola dell’infanzia statale e quelli della paritaria?
”. L’assessore
della Cultura e Istruzione e Spettacolo
, dopo aver premesso che “GLI
ALUNNI
”, a prescindere dalla tipologia di scuola di provenienza, dal suo
punto di vista “HANNO PARI DIRITTI”, ha dichiarato che “COME ISTITUZIONE
NON SO NULLA
, perché FORMALMENTE nulla ? arrivato dalle varie parti
coinvolte” e inoltre “quello che si scrive su facebook sono PUTTANATE”,
anche se a sollevare il problema ?:

  • un cittadino;
  • un genitore;
  • un membro del Consiglio d’Istituto:
    rappresentante dei genitori;
  • UN SUO ELETTORE di
    questo suo mandato politico, oggi PENTITO ma pur sempre ELETTORE!

Presenti al suo “coming out” colleghi di maggioranza e
genitori con figli che le scuole paritarie le hanno frequentate!

A nulla ? servito ricordare dal consigliere di minoranza all’assessore
dello Spettacolo, quest’ultima l’unica carica che poteva rappresentare dopo le sue
correnti esternazioni, che il malcontento generale provenisse in primis dai cittadini
e non da facebook, da cui sostiene ripetutamente lo stesso assessore di SAPERE
MA NON LEGGERE
!

 

Che dire, un anno fa si credeva che il momento piu’ BASSO
della Cultura e Istruzione Smart di Stornara
si fosse raggiunto negando
i libri gratuiti ai bambini della scuola primaria statale
del paese, e
mentre quest’anno siamo riusciti a superarci! Complimenti per quest’altro PRIMATO
SMART
.

Eppure suona strano che un assessore alla Cultura,
Istruzione e Spettacolo, oltre che INSEGNANTE
, sempre attenta e presente a
qualsiasi convegno, manifestazione ed evento organizzato dalla scuola statale, in
presenza di problemi all’interno della stessa struttura fa finta di non
sapere
, perché dal suo punto di vista Istituzione qualsiasi questione,
anche la piu’ delicata (parit? dei diritti dei bambini), la riconoscerebbe
solo se la stessa viene presentata FORMALMENTE sulla sua scrivania! Il “giusto”
approccio nell’ERA SMART
, “coerente” con quanto si ventilava sui palchi in
campagna elettorale, quest’ultima ancora in corso.

Suona anche strano ascoltare le parole dell’assessore alla
Cultura, Istruzione e Spettacolo ai vari convegni, manifestazioni ed eventi tenuti
nella scuola statale in cui si sottolinea l’ECCELENZA della stessa, nell’interesse
degli alunni e genitori che da oggi potrebbero cominciare a pensare in maniera
piu’ convinta che “SONO ‘ECCELLENTI’ PUTTANATE!”.

E sulla base di queste considerazione che da cittadino,
genitore e membro dei genitori del Consiglio d’Istituto mi sento di chiedere di
renderci nota la lista delle altre “PUTTANATE” che dovremmo sorbirci fino
alla fine di TUTTI I MANDATI ISTITUZIONALI CHE PER RISPETTO DEI BAMBINI DELL’INTERA
COMUNITA’ DOVREBBERO TERMINARE ENTRO OGGI RASSEGNANDO LE PROPRIE DIMISSIONI!

 

L’unica nota positiva di quanto accaduto ieri in merito al
suddetto punto ? legata al nostro Primo Cittadino, Rocco Calamita, obiettivo
e solidale con chi ha sollevato il problema e soprattutto con gli alunni e
genitori interessati
, confermando che “UN ERRORE C’E’ STATO!”…ma si
sa: “Sindaci, ma soprattutto Signori si nasce!”.

 

P.S.: nei prossimi giorni verranno trattati gli altri
punti discussi nel Consiglio Comunale.

 

https://www.facebook.com/groups/stornaralife/permalink/799467320500550/

Di Antonio Signoriello

Sono Antonio Signoriello, Blogger ed Esploratore di notizie in rete. "Il blogger è una persona che si occupa di un blog perché qualcuno glielo chiede oppure, ed aggiungerei che sfortunatamente è il caso più frequente, perché nessuno glielo chiede" (Nonciclopedia)

Rispondi