Nel 27 febbraio 2018, esattamente 1 anno fa, su richiesta
di Cittadinanzattiva di Stornara, il Direttore del Distretto Socio Sanitario di
Cerignola dispone per la ASL di Stornara l’aumento da 15 a 20 prelievi
giornalieri dalle ore 08.00 alle ore 09.30 del martedi e del giovedi oltre alla
prenotabilit? degli stessi attraverso il CUP aziendale a far data dal 12 marzo
scorso, questo per evitare di doversi presentare all’ambulatorio prelievi con
largo anticipo rispetto all’orario di apertura del Servizio. Nelle attuali
realt? Smart dovrebbe essere il minimo sindacale!

In piu’ occasioni sentivo da concittadini che il servizio di prenotazione presso
la Asl di Stornara funziona a singhiozzo, forse per la linea non sempre
funzionante, o non si sa per quale altra assurda ragione! Inoltre, SENZA ALCUNA
VALIDA MOTIVAZIONE, si riscontra all’interno della struttura l’assenza del
numero verde per le prenotazioni, cosa mentre presente negli studi medici del
paese. L’unico foglio presente nella bacheca della Asl riporta gli orari del
prelievo, senza citare la possibilit? di prenotare telefonicamente. I piu’ ironici
considerano quanto riportato in quel foglio la soluzione mal fatta de “La ruota
della fortuna”. Infatti, oltre al numero verde mancante, era quest’ultimo il
riferimento PRINCIPALE da comunicare ai cittadini, ci sarebbe da “comprare” qualche
consonante (la “Z” di “PRENOTAIONE” e la “N” di “PREVENTIVAMETE”)!
Qualcuno tra gli addetti ai lavori adduce che la bacheca non ? abbastanza
capiente per contenere tutte le info importanti da dare al pubblico (il foglio
per? lo ?), a quanto pare il numero verde delle prenotazioni non ? considerato
tale per loro!
Ad oggi restano sconosciute le ragioni di questo atteggiamento poco
collaborativo nei confronti delle associazioni di volontariato ma soprattutto
dei cittadini, atteggiamento che appartiene tra l’altro a chi in tempi non
sospetti entrava in politica per fare qualcosa di “buono” nel paese. Diverso ?
se vogliamo sentire minata a tutti i costi la nostra “professionalit?” istituendo  presso l’unica struttura Asl del paese
l’Ufficio Complicazioni Cose Semplici!

Oggi mentre scopriamo che la scorsa settimana il direttore generale della ASL
Bari, dott. Sanguedolce, ha inviato una circolare diretta ai Direttori dei
Distretti Socio-Sanitari e dei Presidi Ospedalieri baresi in cui chiarisce che
le agende prenotazione CUP debbano essere SEMPRE APERTE in quanto ricordiamo
che la normativa nazionale VIETA esplicitamente questo comportamento!

E’ troppo richiedere di rendere efficienti questi servizi di base per il
cittadino acquisendo, da parte degli addetti ai lavori, una MAGGIORE
SENSIBILITA’ nell’interesse dell’intera comunit? ma soprattutto per le fasce
piu’ deboli?
E’ d’obbligo a questo punto richiedere al ns Primo Cittadino, Rocco Calamita, prima
autorit? sanitaria in paese, di vigilare anche su questo argomento sperando che
cambi finalmente qualcosa…dopo 1 anno gi? andato!

https://www.facebook.com/groups/stornaralife/permalink/630231594090791/

Di Antonio Signoriello

Sono Antonio Signoriello, Blogger ed Esploratore di notizie in rete. "Il blogger è una persona che si occupa di un blog perché qualcuno glielo chiede oppure, ed aggiungerei che sfortunatamente è il caso più frequente, perché nessuno glielo chiede" (Nonciclopedia)

Rispondi