Si ? tenuta stamattina nel cortile della scuola primaria una
piccola festa per i nonni della nostra comunit? con la partecipazione di alcune
istituzioni politiche, scolastiche e membri appartenenti ad alcune associazioni
del territorio. Presenti le insegnanti e soprattutto gli alunni della struttura
scolastica.

 

Protagonisti indiscussi della manifestazione il vicesindaco
Brigida Andreano, supportata dai membri dell’associazione Stornara Smart.

Guest star: Domenico Francone di Orta Nova.

 

Location azzeccatissima: qualche nonno ha cominciato a
chiedersi se la scelta fosse legata al fatto che il cortile fosse piu’ sicuro
della struttura scolastica, struttura frequentata a suo tempo anche da loro,
insicura gi? da allora!

 

Dopo i saluti e i ringraziamenti di rito si ? proceduto con
l’Inno di Mameli…per chi lo sapeva! Omessa mentre l’alzabandiera…Icona della performance, un nonno ex Bersagliere che con
orgoglio indossava l’incantevole cappello piumato.

 

Dopo aver rotto il ghiaccio s’? proceduto nel ricordare l’importanza
dei nonni, un discorso di un certo spessore che ha permesso ai festeggiati,
svegli dalle 05.00 del mattino, di schiacciare un pisolino su delle comode
sedie predisposte per l’occasione. Non ? bastato nemmeno il sole per tenerli
svegli.

 

Il momento piu’ alto s’? raggiunto con la premiazione del
nonno piu’ anziano, di 89 anni, con 3 bottiglie di vino…la giusta dose per dimenticare
le belle parole spese sulla sua categoria, in modo da non avanzare
“gratuite” pretese nei confronti delle istituzioni a fine
manifestazione.

Contestata la premiazione da un nonno di 92 anni…tutta
colpa dei familiari che non l’avevano candidato in quanto non sapevano che
fosse arrivato a quell’et?!

 

Non sono passati inosservati i bimbi piu’ grandi che
indossavano delle magliette mimetiche. L’occasione era buona per interpretare
dei piccoli partigiani pronti a difendere i loro diritti in una cittadina che
qualcuno definisce Smart: diritto ad una struttura scolastica sicura, diritto ad
una palestra per poter esercitare le ore di educazione fisica, diritto ai libri
di testo gratis, diritto ad una villa…

 

La peggio l’hanno avuta sopratutto i piu piccoli, privi di
qualsiasi ruolo. Oltre all’aver intonato un canto, la loro presenza ? servita
solo a riempire passivamente il cortile tra uno sbadiglio e l’altro.

Altrettanto disinteressati i genitori, per lo piu
innervositi del fatto che stessero togliendo tempo alla spesa presso il mercato
settimanale e/o alla cucina!

 

I piu’ critici tra i presenti l’hanno definita una mattinata
inutile per i festeggiati e tutti gli altri presenti: 2 ore di vuoto(09.00 –
11.00) per dare la possibilit? a qualcuno di apparire. Nessun senso logico in
ci? che ? stato espresso e fatto.

 

I pi? buonisti l’hanno definita una festa dovuta se si
considera che quella dei nonni forse e’ l’unica categoria della nostra
comunita’ che non si oppone e non rompe gli zebedei a nessuno…Comunque, a prescindere da come ? andata per gli altri, i
festeggiati sembra abbiano apprezzato a prescindere, a conferma che le sedie
erano comode e fa sempre onore dare spazio alle radici della nostra
cittadina…anche se a fine manifestazione qualcuno di loro non si ricordava
perch? fosse seduto in mezzo a quel casino!

 

Buona festa dei nonni.

https://www.facebook.com/groups/stornaralife/permalink/548933928887225/

Di Antonio Signoriello

Sono Antonio Signoriello, Blogger ed Esploratore di notizie in rete. "Il blogger è una persona che si occupa di un blog perché qualcuno glielo chiede oppure, ed aggiungerei che sfortunatamente è il caso più frequente, perché nessuno glielo chiede" (Nonciclopedia)

Rispondi